Il nido Le Coccinelle apre al territorio e a tutte le famiglie grazie a Lucca In

VILLA BASILICA. “Sperimentiamo insieme” è il titolo dei 5 pomeriggi aperti ai bambini di tutto il territorio comunale di Villa Basilica e alle loro famiglie organizzati nel mese di ottobre e novembre nell’ambito del progetto “Lucca In: inter-relazioni in natura contro la povertà educativa“. Il Nido d’Infanzia “Le coccinelle” offre attività ludico – ricreative per bambini da 0 a 6 anni tutti i martedì dal 16 ottobre al 13 novembre dalle 16.30 alle 18.30 per educare insieme alle famiglie attraverso il gioco. Rappresentano un’occasione sia per far sperimentare attività educative di qualità ai propri bambini, sia per incontrarsi e confrontarsi tra genitori, accompagnati dall’esperienza di educatrici professioniste.
“Questi incontri -spiega il vicesindaco del Comune di Villa Basilica con delega all’istruzione Elisa Anelli–  sono un’opportunità particolarmente importante per Villa Basilica. Non solo per i bambini, ma anche per tutto il territorio e per i genitori, che vengono coinvolti in attività educative alternative ai percorsi classici di crescita”.
Le attività sono gratuite e molteplici: dalle letture animate ai laboratori artistici fino alle escursioni all’aperto in mezzo alla natura. Il numero massimo di bambini che possono partecipare è di 20 ed è necessaria l’iscrizione (via mail a nidocomunalelecoccinelle@gmail.com).
Le attività al nido di Villa Basilica sono organizzate nell’ambito del progetto “Lucca In”. Coordinato dal Comune di Lucca, vede la partecipazione di Comuni e associazioni della piana che lo stanno portando avanti per dare nuove possibilità educative alle famiglie tramite due anni di attività in asili nido, ludoteche e scuole. Il progetto ha ottenuto un finanziamento di 416.000 euro dopo aver vinto il bando per la prima infanzia dell’impresa sociale “Con i bambini”, impresa che gestisce i bandi finanziati dal Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, nato da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *