Domenica va in scena “Mare Mosso” allo Scompiglio

Domenica 11 novembre, alle ore 15.30 e alle ore 17.00, nella Tenuta Dello Scompiglio di Vorno (Capannori, Lucca) va in scena Mare Mosso, spettacolo di teatro ragazzi proposto da Teatro Popolare d’Arte. Un viaggio per il Mediterraneo, con Gianfranco Quero, Gaia Nanni, Vincenzo Infantino e Macire Sylla, in cui si mescolano reale e immaginario. Regia di Gianfranco Pedullà.

Protagonisti due pescatori: un padre, esperto lupo di mare, e un figlio che, insieme alla paura del mare e allo stupore per tutto ciò che contiene, ha una gran voglia di partire. Nel viaggio, la geografia reale del Mediterraneo si mescola a una geografia fantastica nella quale appaiono Scilla e Cariddi, Cola Pesce, Tifeo, insieme ad altri mostri marini vecchi e nuovi. In questa fiabesca confusione fra reale e immaginario alla fine appaiono loro, i migranti, grandi viaggiatori come Ulisse e come noi che cerchiamo sempre altri lidi. Niente di più semplice che decidere di raggiungere insieme Itaca, dove ognuno potrà fare in piena libertà quello che desidera, sogna e spera. Teatro d’attore. Età consigliata: dagli 8 anni

Lo spettacolo è uno dei progetti i vincitori del bando internazionale Della morte e del morire, punto di partenza della omonima manifestazione – presentata dall’Associazione Culturale Dello Scompiglio, diretta dalla regista e artista Cecilia Bertoni – che fino a dicembre 2019 propone un fitto cartellone di mostre, performance, concerti, workshop, residenze, incontri e attività per bambini, incentrati sull’individualità in relazione alla morte e alle sue tre dimensioni: socio-politica, ideologica e celebrativa. Oltre ai vincitori del bando – rivolto ad artisti in ogni declinazione delle arti e che ha visto la partecipazione di oltre cinquecento progetti – la manifestazione comprende anche creazioni e produzioni della Compagnia Dello Scompiglio, incontri, mostre e spettacoli ospiti.

 

Foto: Alessandro Botticelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *