Nuova scuola Badia Pozzeveri: adottata la variante al regolamento urbanistico

Adottata la variante puntuale al regolamento urbanistico che trasforma un terreno in località Agliaio, a Badia Pozzeveri, da zona dedicata all’edilizia residenziale privata a zona riservata ai servizi pubblici, capace cioè di accogliere la nuova scuola elementare di Badia Pozzeveri. Con la votazione di ieri sera (lunedì 5) in consiglio comunale, l’amministrazione D’Ambrosio ha così tracciato il primo passo necessario per arrivare alla stesura del progetto esecutivo e, nel corso del 2019, all’avvio del cantiere.

«Con questo atto – spiega il sindaco, Sara D’Ambrosio – diamo concretezza a uno degli interventi più importanti di tutto il nostro mandato amministrativo, molto atteso dalla popolazione della frazione. La nuova scuola elementare è adesso ancora più vicina e sarà una struttura innovativa, all’avanguardia sia dal punto di vista dell’edilizia che da quello della didattica, totalmente autosufficiente dal punto di vista energetico, spaziosa, luminosa, bella da vedere e da vivere, adatta ai ragazzi, ai docenti, al mondo scolastico e alle famiglie. Abbiamo sostenuto fin da subito la strada della nuova costruzione, al posto della ristrutturazione dell’edificio esistente come invece previsto dalla precedente amministrazione, perché questo ci consente di creare su Badia Pozzeveri e nel nostro paese un luogo di apprendimento, di sviluppo e di crescita che guarda realmente al futuro, funzionale anche per quanto riguarda gli aspetti logistici, adiacente all’area del campo sportivo, servita da spazi per parcheggiare e da una viabilità sicura e adeguata. L’attuale scuola è posizionata in una zona pericolosa, presenta problemi di accessibilità, è sacrificata negli spazi e molto vecchia. La ristrutturazione, nonostante le cospicue risorse, non avrebbe superato queste criticità. Quello di ieri in consiglio comunale è quindi un grande risultato per Altopascio: la priorità ora è avviare quanto prima il cantiere. Successivamente coinvolgeremo la frazione per decidere la futura destinazione dell’immobile che oggi ospita la scuola».

Il progetto della nuova scuola verrà presentato pubblicamente giovedì 29 novembre durante un incontro organizzato dall’amministrazione comunale proprio a Badia Pozzeveri, nella sede del comitato paesano. Prima, però, ci sarà un passaggio in commissione urbanistica, così come annunciato durante la seduta consiliare dal suo presidente Giovanni Pippi«Convocheremo una commissione dedicata al progetto della nuova scuola prima dell’incontro pubblico del 29 – spiega – Quella sarà la sede per approfondire le carte, conoscere i punti salienti della nuova struttura e, quindi, far conoscere ai consiglieri di minoranza quello che stiamo realizzando».

La variante verrà pubblicata sul Burt, dopodiché scatteranno i 30 giorni durante i quali sarà possibile presentare eventuali osservazioni. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *