Aperto a Capannori il percorso didattico “Le piante degli Dei”

Un’area didattica con “isole” dove si trovano piante aromatiche, floreali e fruttifere presenti nel territorio fin dall’antichità e collegate a divinità o personaggi della mitologia greco-romana. È questo il percorso archeo-botanico “Le piante degli dei” realizzato nell’hortus romanus presso l’area archeologica, risalente al I-II secolo avanti Cristo, di via Martiri Lunatesi a Capannori, che è stato ufficialmente aperto stamani (mercoledì). È stato ideato dalle classi terze e quinte della scuola primaria di Lunata nell’ambito del progetto “Capannori Vetus” del Gruppo Archeologico Capannorese (Gac) grazie al finanziamento del Comune di Capannori, della Fondazione Banca Del Monte di Lucca e dell’Istituto Comprensivo Carlo Piaggia di Capannori.

Sono stati proprio gli alunni del plesso di Lunata che, accompagnati dalle insegnanti, dall’assessore alle politiche educative Francesco Cecchetti, dal presidente del Gac Mauro Lazzaroni e dall’archeologo Alessandro Giannoni, hanno partecipato per primi a una visita guidata al percorso.

“Un’interessante percorso didattico che permette alle bambine e ai bambini di approfondire la botanica che ha caratterizzato la Piana di Lucca nell’antichità, il tutto immerso nell’importante cornice degli scavi archeologici – commenta l’assessore alle politiche educative, Francesco Cecchetti -. Sosteniamo quindi ben volentieri questo progetto di cui potranno fruire sopratutto le altre scuole. Faccio i complimenti agli alunni della primaria di Lunata che hanno ideato ‘Le piante degli dei’ e al Gruppo Archeologico Capannorese per la preziosa azione divulgativa sull’archeologica che sta portando avanti da tempo con le bambine e i bambini”.

“Oggi abbiamo aperto un percorso rivolto in modo particolare alla scuola – aggiunge Mauro Lazzaroni, presidente del Gac -. La nostra associazione, infatti, è particolarmente impegnata nell’avvicinare l’archeologia ai più giovani perché riteniamo fondamentale la conoscenza della nostra storia per rafforzare i valori della nostra comunità. Auspico che in tanti colgano l’opportunità di visitare ‘Le piante degli dei’”.

Il percorso è corredato da cartellonistica esplicativa, dove gli alunni possono trovare ulteriori informazioni sulle piante e sull’area archeologica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *