Domenica lo spettacolo gratuito del magico Bustric sul Piccolo Principe

Anche quest’anno, come da tradizione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca insieme alla Fondazione Lucca Sviluppo offre alla città uno spettacolo dedicato alle famiglie.

Al Palazzo dell’esposizioni in piazza San Martino 7, un evento speciale “Bustric e il magico Piccolo Principe”, liberamente adattato dal racconto di Antoine de Saint-Exupèry è uno spettacolo scritto e rappresentato dal mago Bustric. Con tante bolle di sapone, effetti speciali e una merenda al cioccolato per i bambini offerta dal negozio Chocolat.

L’appuntamento è per il giorno di Befana, domenica 6 gennaio 2019 alle 15,30, l’ingresso è gratuito per grandi e bambini ma è richiesta la prenotazione a: segreteria@fondazionebmlucca.it oppure telefonando allo 0583 450261 a causa del numero di posti limitato.

Si potrà comunque dare una libera offerta il cui ricavato andrà all’Associazione Ridolina.

Un concorso per i bambini e le bambine 

Grazie alla collaborazione con Chocolat, nell’occasione saranno premiate le creazioni più originali che arriveranno da tutti i bambini con la partecipazione gratuita e libera al concorso collegato:

ogni bimbo o bimba potrà consegnare a “Benedetta” nel negozio di Chocolat di Chiasso Barletti il suo disegno o la sua composizione artistica, firmata con nome, cognome e un numero di telefono.

Gli elaborati selezionati saranno esposti al Palazzo delle Esposizioni domenica 6 gennaio e i vincitori saranno premiati con dolci sorprese.

Interpretazione artistica su “i messaggi del piccolo principe”:

1.Agire attraverso la creatività e l’immaginazione, che sono le caratteristiche tipiche dei bambini.

Saper cogliere le piccole cose, gioire dei piaceri quotidiani e ridere anche per le banalità.
3. Dedicare tempo a se stessi, conoscersi meglio ed apprezzare ogni momento che passa.
4. Osare, uscire dalla zona di comfort e affrontare le sfide quotidiane, per imparare a fronteggiare le ansie in modo migliore.
5. Le scelte migliori sono quelle fatte con il cuore.
6. L’essenziale è spesso invisibile agli occhi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *