Domenica allo Scompiglio va in scena lo spettacolo per ragazzi “Il fiore azzurro”

Domenica 24 febbraio, alle ore 15.30 e alle ore 17, nella Tenuta Dello Scompiglio di Vorno (Capannori, Lucca), si presenta Il fiore azzurro, spettacolo di teatro ragazzi della Compagnia Burambò, di e con Daria Paoletta. Una storia della tradizione orale zigana sul tema dell’accettazione del diverso e dell’amicizia, sul superamento delle avversità della vita e sulla capacità di immaginare che il proprio destino non sia scritto, ma in continuo cambiamento.

Dalle note di regia: “Il protagonista di questa storia (…) è un bambino che, alla morte della mamma, si mette in cammino alla ricerca della felicità e della fortuna. Si chiama Tzigo e il Fiore Azzurro, nato dalle lacrime che ha versato, sarà il suo spirito guida. Così Tzigo parte per la sua avventura: attraversa boschi, villaggi e incontra animali magici che lo aiuteranno ad affrontare la terribile strega Muma Padurii.”

Una narrazione appassionata, in cui l’attrice e narratrice Daria Paoletta apre lo sguardo allo spettatore fino a dialogare con il pubblico. Un viaggio iniziatico dove l’andare di Tzigo, una figura in gommapiuma realizzata da Raffaele Scarimboli, corrisponde a una ricerca identitaria.

Teatro di figura e narrazione per attrice e pupazzo. Età consigliata: dai 7 anni

L’appuntamento è proposto nell’ambito della manifestazione Della morte e del morire, presentata dall’Associazione Culturale Dello Scompiglio, diretta dalla regista e artista Cecilia Bertoni, con un fitto cartellone di mostre, performance, concerti, workshop, residenze, incontri e attività per bambini, incentrati sull’individualità in relazione alla morte e alle sue tre dimensioni: socio-politica, ideologica e celebrativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *