Nuovo polo scolastico di Monsagrati, in arrivo un milione e 950 mila euro dalla Regione

Il nuovo polo scolastico di Monsagrati, che ospiterà la primaria e la materna a servizio della Valfreddana, diventerà realtà. Dalla Regione Toscana tramite il bando Bei (Banca Europea degli Investimenti) cui il Comune di Pescaglia aveva partecipato, è infatti in arrivo un finanziamento di un milione e 950 mila euro, che coprirà quasi il 90% del costo totale dell’intervento, pari a circa 2 milioni e 200 mila euro.
Il polo di Monsagrati sarà costruito in località Marracci al posto dell’attuale scuola primaria realizzata negli anni Settanta, non più rispondente agli attuali standard, il cui costo di ammodernamento sarebbe ben superiore a una costruzione ex novo. Allo stesso tempo sarà dismessa la scuola dell’infanzia di Torcigliano, che si trova in una situazione analoga.
Il polo sarà sicuro, essendo antisismico, ed energicamente efficiente, raggiungendo la classe A. Saranno infatti adottate soluzioni, fra cui il cappotto termico, impianto fotovoltaico e sistemi di riscaldamento e climatizzazione ad alta performance.
Con questo contributo sale a oltre 3 milioni di euro l’investimento nell’edilizia scolastica durante il quinquennio dell’attuale amministrazione comunale, con opere che hanno riguardato soprattutto l’efficienza energetica grazie a pannelli fotovolatici e infissi ad alto rendimento. Inoltre la scuola secondaria di San Martino in Freddana diventerà antisismica.
Il nuovo edificio di Monsagrati si articolerà su due piani ed è pensato per avere spazi flessibili che non presentino la tradizionale organizzazione “frontale” delle lezioni. La dimensione delle aule, ad esempio, sarà doppia rispetto alla normativa per favorire diversi momenti educativi e attività di gruppo. Ci saranno anche piccole sale comunicanti con le aule principali, dove si potranno tenere attività di affiancamento degli studenti. Saranno poi predisposti laboratori, una biblioteca e aule speciali. Vi si troveranno anche un ampio refettorio con annesso spazio di sporzionamento, una spaziosa sala insegnanti e una saletta riservata per colloqui. La nuova ubicazione dell’edificio, in posizione più settentrionale rispetto a quello attuale, consente di guadagnare spazio per il giardino e l’area gioco.
L’amministrazione comunale condividerà assieme alla popolazione tempistiche e modalità di intervento, concordando una soluzione che ridurrà al minimo i disagi dovuti alla chiusura dell’edificio di Monsagrati, necessaria per effettuare i lavori in sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *